Close
Via Taddeo Alderotti 34R Firenze
055 355645 info@piopionoleggio.it
Il bambino allattato

Il bambino allattato

Una frase che dico spesso alle neo mamme 🤱 è questa: allattare è una cosa naturale, ma naturale non significa semplice. 

È così e questo non deve spaventare, anzi 💪.
La cosa importante per partire alla grande è chiedere aiuto, rivolgersi alle ostetriche sia in ospedale che a casa. Non abbiate paura e non sentitevi inadeguate, chiedere aiuto va bene, vale la pena affidarsi e farsi sostenere in questo percorso per partire nel modo migliore.

 

✨Piccola guida galattica per neo mamme:✨

Come faccio a capire che il mio bambino è attaccato bene al seno?

  • Non devi sentire dolore durante la poppata, un leggero fastidio quando il piccolo prende il capezzolo ci può stare, soprattutto i primi giorni, ma durante la poppata non devi provare dolore. Se così fosse, introduci delicatamente un dito pulito all’interno dell’angolo della sua bocca per interrompere la suzione e riprova 👍.
  • Il bambino deve avere testa spalle e corpo allineati.
  • La bocca del bambino deve essere ben aperta e non deve prendere soltanto il capezzolo ma anche l’areola mammaria.
  • Il suo mento è a contatto con il tuo seno e il bambino riesce a respirare dal naso.
  • Inizia con suzioni brevi prima di passare a suzioni più lente e profonde.

E se sta crescendo bene?

  • Dopo la poppata è soddisfatto, si stacca da solo 🤤.
  • Ha un colorito roseo, è reattivo, si sveglia per richiedere il seno a cadenza regolare.
  • Bagna di pipì almeno ⅚ pannolini al giorno.
  • Cresce di peso giorno dopo giorno, almeno 500 gr al mese.

E se ha fame?

  • Si succhia le labbra, le manine e la lingua
  • Apre e chiude la bocca
  • Gira la testa a destra e a sinistra
  • Si agita

Il pianto è sempre il segnale finale, la richiesta di aiuto ultima.
Osserva bene il tuo bimbo per capire cosa vuole comunicarti, cercando di prevenire il pianto.

Quante volte fa la cacca 💩 un neonato?

A volte, i neogenitori si stupiscono di quante feci possa produrre un bambino: un neonato allattato al seno, infatti, può scaricarsi anche dopo ogni pasto, ed è normale che sia così. È proprio il segnale, insieme alla pipì, che il bambino si sta alimentando bene. Può anche verificarsi però che si scarichi una sola volta al giorno o meno e va bene comunque. È normale che un bambino possa non evacuare tutti i giorni, dopo le prime settimane, e prendere un ritmo differente e personale con il tempo. Se si superano i quattro giorni e soprattutto il bimbo appare irrequieto e nervoso, può essere che stia facendo fatica ad evacuare. Basta una stimolazione esterna all’ano, magari con un cotton fioc imbevuto di olio per aiutarlo, o praticare dei massaggi sull’addome in senso orario.

 

È bene ricordare che allattare è una scelta, non è una moda, non è un’imposizione, non è una cosa indispensabile per essere definite brave mamme. È una scelta personale, intima e profonda e mai giudicabile. La società impone alle donne di essere allo stesso tempo mamme, lavoratrici e donne perfette, in realtà quello che serve alle mamme è il sostegno e l’accoglienza per ogni loro scelta. Non esistono mamme di serie A e di serie B in base al tipo di allattamento scelto, ogni mamma è sempre spinta dall’amore per i propri figli e non deve essere mai giudicata e noi siamo presenti per sostenere e accogliere tutte le mamme 💪💕.

Caterina